+39.0571.1510579 info@connecta.app

Vi siete mai domandati come potrebbe mutare il mondo degli advertising entro pochi anni o entro un secolo? Come potrebbe essere l’advertising in futuro? Pensando agli inizi di questa prima forma di marketing con cartelli appesi sulle vetrine dei negozi o strilloni che proponevano prodotti in strada, il mondo della pubblicità è cambiato fortemente dall’800 ad oggi senza perdere mai la sua classicità e storicità.
Sicuramente si è avvalso della tecnologia e delle infinite possibilità che questa comporta, per approdare a livelli sempre più alti e complessi.

 

SULE TEMA MARKETING LEGGI ANCHE: QUANTO INVESTIRE IN SOCIAL NETWORK

Ma come continuerà a cambiare il settore degli advertising? Sicuramente prima di fare questa analisi possiamo partire da un concetto saldo: gli adv del futuro saranno più che mai connessi con il mondo digital, vero grande emisfero dove si sono trasferiti negozi, imprese, associazione e la vita quotidiana di ogni individuo.
Già negli ultimi 3 anni gli advertising sono diventati sempre più facili e intuitivi per essere compresi da tutti e in pochissimi secondi. In molti casi, infatti, il loro modo di comunicare risulta più che mai vicino alle persone e alle loro esigenze, senza fronzoli e peli sulla lingua. Se analizziamo, ad esempio, le pubblicità che possiamo trovare in tv o online, noteremo come la maggior parte di questa decida di attuare una strategia comunicativa che arriva subito al sodo. “Vuoi dimagrire? Bene, questo è il prodotto che fa per te!” “Hai problemi di insonnia? Prova questo materasso non tornerai più indietro!”
Fino a 10 anni fa gran parte degli spot, soprattutto in televisione, puntava a raccontare delle storie. E solo arrivati a metà del racconto veniva poi proposto il prodotto sponsorizzato. Una tendenza di grande effetto a livello di storytelling già ampliamente utilizzata negli anni ’90, ma che adesso sembra far comodo solamente a poche realtà produttive.
Sicuramente negli adv del futuro troveremo delle pubblicità e spot estremamente concisi e dritti alla meta: senza perdere troppo tempo dilungandosi in storie e racconti. Questo anche perché il livello di attenzione dell’utente medio è sempre più basso e quindi l’esigenza è quella di dare informazione e contenuti che siano fruibili in pochissimi secondi.

COME SARA’ L’ADVERTISING IN FUTURO

Altro aspetto da non sottovalutare è quello dei formati. Il futuro parla chiaramente (e non solo a livello di adv) di mobile. Saranno sempre di più gli advertising che verranno strutturati appositamente per una fruizione da mobile, in treno, in metropolitana ma anche comodamente seduti sul divano di casa o in pausa caffè. Dovranno essere veloci, stimolanti e concreti.
Infine, per il futuro, in molti auspicano una crossmedialità dei contenuti advertising, in modo che un’azienda possa essere presente su ogni canale con un contenuto univoco. Non sappiamo cosa accadrà nei prossimi 2 o 3 anni. L’unica cosa certa è che gli adv si sposteranno più che mai sul digital, aprendo così un nuovo mercato e un business plan, da parte degli uffici marketing delle aziende, sempre più in favore di internet.

Insomma avete capito come sarà l’advertising in futuro?

 

Contattaci per una consulenza gratuita.