+39.0571.1510579 info@connecta.app

C’è poco da girarci attorno: la visual idendity di un brand è importante. Lo è perché rafforza l’identità di un’attività produttiva, ne aumenta la sua reperibilità tra possibili clienti e contribuisce a incrementare il reddito di un’azienda. La visual identity è importante perché riesce a comunicare la storia del brand fuori dai confini geografici dell’azienda. Permette di far passare un messaggio senza l’utilizzo di parole perché riesce a comunicare in modo visivo ed empatico. Le aziende che possiedono una forte identitià visiva sono ovviamente più riconoscibili dai clienti. Questo ovviamente fa si che aumentino esponenzialmente le possibilità di profitto e di reperire nuovi clienti.

COSA COMPONE LA VISUAL IDENTITY

L’identità visiva è costituita da tutte le rappresentazioni visibili dell’immagine di brand come la sua palette colori, il gogo, il layout con cui organizza il sito oppure i suoi store. Rientrano in questa immagine di brand le brochure, i font utilizzati, manche uniforme, packaging e molto latro. Insomma fa parte della visual identity tutto quello che iconograficamente e cromaticamente ricolleghiamo ad un brand. Perché occorre strutturare una buona V.I? Strutturare una identità visiva forte può portare innumerevoli benefici. Uno di questi è creare una connessione emotiva con il cliente e fare crescere la riconoscibilità e affidabilità di un marchio. Studi dimostrano che una buona identità può portare il cliente a spendere un 57% in più rispetto a quanto aveva ipotizzato.

COME CREARE UNA BUONA VISUAL IDENTITY

Vi starete adesso chiedendo come si possa sviluppare un’identità di immagine forte e coerente. Ebbene ci sono alcune linee guida da tenere in considerazione. La prima è definire la brand identity, ovvero ciò che volete mostrare ai vostri clienti. La brand identity contiene la vostra filosofia aziendale, la vostra mission i vostri valori. Conviene sempre partire dalla definizione dell’identità di brand per sviluppare una buona identità visuale.

Il secondo e imprescindibile passo è definire la linea di design che si intende seguire. I contenuti visivi, infatti, devono essere studiati nei minimi dettagli. Questo perché la parte visual è quella che muta la percezione dei clienti nei confronti di un’attività. A questo elemento potremmo aggiungere l’importanza di sviluppare i contenuti grafici, video, immagini eccetera, in modo contestualizzato rispetto al medium. Occorre infatti sviluppare prodotti ad hoc in base alle piattaforme sulle quali vogliamo mostrarli. Questa adattabilità renderà “fit” la vostra immagine in qualunque contesto. Infine, come ultimo caposaldo da seguire, vi è sicuramente quello relativo alla storia dell’azienda. Cosa volete comunicare, a chi vi state rivolgendo, cosa vi ha spinto a dar vita ad un progetto. Il cliente è interessato a capire le dinamiche che stanno dietro al prodotto acquistato. La visual identity serve anche e soprattutto a raccontar loro la vostra storia.

 

 

Contattaci per una consulenza gratuita.